English EN French FR German DE Italian IT Spanish ES

Sindrome del turnista Ecco come riconoscerla e come gestirla!

Un fenomeno sempre più comune al giorno d’oggi è la cosiddetta sindrome del turnista.

sindrome-del-turnista

Ma che cos’è? Come influisce sulla nostra salute e sulla quotidianità? E cosa possiamo fare per attenuare i suoi effetti? Scopriamolo insieme!

Che cos’è la sindrome del turnista

La sindrome del turnista (in inglese Shift Work Sleep Disorder – SWSD) è un disturbo del sonno che riguarda le persone impiegate in lavori che richiedono turni irregolari, in particolare quelli notturni.

È necessario ricordare che molte attività biologiche del nostro organismo si attengono al ritmo circadiano, ovvero quel nostro orologio biologico interno che viene regolato soprattutto dall’alternanza luce-buio.

Infatti, durante il giorno, i nostri occhi percepiscono la luce che, a sua volta, permette al nostro organismo di produrre cortisolo, quell’ormone che ci mantiene svegli ed energici.

Mentre, con il calare della sera, il nostro cervello produce melatonina, l’ormone in grado di innescare un senso di rilassamento e sonnolenza.

Cosa succede se lavoriamo di notte?

Sindrome del turnista Ecco come riconoscerla e come gestirla!

Lavorando durante la notte, il nostro ciclo naturale di sonno-veglia viene inevitabilmente interrotto e alterato. Infatti, la prolungata esposizione alla luce naturale durante il giorno e poi a quella artificiale durante la notte, riduce notevolmente la produzione di melatonina e “confonde” il nostro organismo.

Svolgi un lavoro da turnista Attenzione a questi segnali!

Il disallineamento dei ritmi circadiani provoca un’alterazione ormonale. I sintomi più frequenti della sindrome del turnista includono insonnia o sonno di scarsa qualità, stanchezza cronica, difficoltà di concentrazione, irritabilità e malumore. In alcuni casi, si possono manifestare anche disturbi gastrointestinali e mal di testa.

Insomma, il lavoro del turnista può avere conseguenze importanti sulla salute e sulla qualità della vita, interessando anche le relazioni sociali, il rendimento lavorativo e il benessere generale.

Vinci la sindrome del turnista: ecco 7 pratici consigli!

Per riuscire a gestire al meglio la sindrome del turnista, è consigliabile adottare alcuni pratici consigli:

  1. Svolgi esercizio fisico regolarmente: sarà un ottimo modo per contrastare stress, ansia e depressione.
  2. Cura la tua alimentazione scegliendo alimenti prevalentemente proteici e integra la melatonina almeno 30 minuti prima di coricarti.
  3. Evita caffeina, alcol e zuccheri prima del sonno.
  4. Non utilizzare i dispositivi elettronici prima di dormire in quanto la luce blu degli schermi riduce la nostra produzione naturale di melatonina.
  5. Quando ti prepari per andare a letto, riduci l’esposizione alla luce e ai rumori: tende oscuranti e tappi per le orecchie saranno un buon aiuto.
  6. Assicurati di avere un letto adatto a soddisfare le tue caratteristiche fisiche e abitudini di riposo!

Riscopri il piacere del Sano Dormire!

Nonostante le difficoltà riscontrate con un lavoro a turni, non dimenticare che il buon riposo è fondamentale per riuscire ad affrontare le giornate con la giusta energia. Scopri il mondo del Sano Dormire con Manifattura Falomo: visita il negozio specializzato più vicino a te e lasciati guidare da un esperto del sonno nella scelta del materasso, cuscino e rete più adatti a te!

 

The post Sindrome del turnista Ecco come riconoscerla e come gestirla! appeared first on Consigli su Materassi, Guanciali e Sistemi letto.

Condividi con chi vuoi